NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Libro di prossima uscita

Come gestire una riunione di Carlo Pandolfini

 

 

Riunirsi intorno ad un tavolo con i propri collaboratori rappresenta l'occasione per scambiare informazioni, fare analisi, prendere decisioni e, soprattutto, fare squadra.

Quando si organizza una riunione è importante definirne gli obiettivi e anticiparne i contenuti ai partecipanti. Per ottenere la massima efficacia dalla riunione occorre coinvolgere tutti i membri del gruppo, che dovranno sentirsi corresponsabili del risultato della riunione (incaricare dei partecipanti di redigere un report o presentare un prodotto potrebbe essere utile allo scopo).

Annunciate la riunione con sufficiente anticipo (2/3 giorni) distribuendo un piano che, oltre a definirne lo scopo, stabilisca chi vi partecipa e qual è il suo contributo atteso.

  

Nella fase preparatoria è importante:

 

  • annunciare la riunione soltanto quando siamo sicuri di non avere altri impegni: evitare rinvii;
  • verificare che il luogo prescelto sia idoneo (ambiente pulito, ordinato, spazioso...);
  • dare importanza alla riunione e agli interventi pianificati;
  • l'orario previsto  dovrebbe  permettere  la  partecipazione  di tutti gli interessati: gli  interessati sono tutti i colleghi di filiale, nessuno escluso;
  • rispettare l'orario stabilito, va bene iniziare la riunione con 5 minuti di ritardo;
  • preparare  bene  ogni  dettaglio della  riunione, ma  studiare  nei minimi  particolari  i primi  minuti di apertura, quando l'attenzione è probabilmente massima.

 

Durante la riunione:

 

  • è preferibile limitare al minimo gli appunti;
  • ricapitolare è un modo produttivo per tirare le somme e fissare dei riferimenti;
  • non divagare, quando un partecipante divaga per rientrare  nell'argomento valutare la domanda: "in che  modo  quello che  stai dicendo può  aiutarci a  risolvere  la problematica/prendere  la decisione giusta?";
  • ascoltare, fare parlare  gli altri, dare  modo  ai partecipanti  di esprimere  le proprie  opinioni: chi sa ascoltare piace, mette a suo agio.

 

***

 

 

Le riunioni rappresentano occasioni di coinvolgimento dei propri collaboratori e di condivisione degli obiettivi di filiale, tuttavia l'ascolto deve essere continuo, l'esempio, la formazione, l'entusiasmo e la gentilezza devono rappresentare le leve con cui ogni giorno il titolare "tira dentro" i propri collaboratori anzichè spingerli...


 
Italian Dutch English French Spanish